Skip links

Noleggio a lungo termine

Stai pensando ad un Noleggio a Lungo Termine? Scopri se conviene.

Molti privati si chiedono se il noleggio a lungo termine possa essere una valida alternativa all’acquisto di un’auto.
In alcuni casi può essere un vantaggio, ma vanno confrontati i costi da sostenere in base alle proprie abitudini e allo stile di guida.

La prima domanda che ci si pone è “quanto costa un noleggio a lungo termine?” Prima di rispondere a questa domanda scopriamo insieme quali sono i servizi (e i costi) inclusi in questa formula.

Spesso, parlando di Noleggio a Lungo Termine, si pensa al fatto che al termine del periodo di utilizzo dell’auto ci si ritrovi senza un “valore reale” in quanto senza possesso della vettura. Se da un lato questo ragionamento può risultare corretto, vanno anche valutati altri fattori. Mediamente un’auto perde in 4 anni dall’acquisto il 65% del suo valore, oltre gli eventuali costi sostenuti per un finanziamento. Il noleggio invece permette l’utilizzo di un’auto senza preoccuparsi del suo Valore Residuo e quindi della futura rivendita.

Altro elemento cruciale da considerare è il costo sostenuto per l’RCA, che è il costo fisso più alto per il possesso dell’auto, calcolato sul tipo di veicolo, località, classe di merito e tipologia del contratto assicurativo. Questi elementi possono alzare notevolmente i costi di mantenimento di un’auto di proprietà, mentre con il noleggio c’è un costo fisso per l’assicurazione indipendentemente dal luogo dove viene stipulato il contratto e al riparo dalle variazioni di prezzo dell’RCA negli anni.

Nel Noleggio a Lungo Termine le polizze Kasko, furto, incendio e
infortunio al conducente sono sempre incluse nel canone, prevedendo anche il servizio di assistenza stradale e l’auto sostitutiva.

E la manutenzione? Quando acquistiamo una nuova auto dobbiamo tener conto delle spese ordinarie – come il tagliando o la revisione – e di quelle straordinarie non coperte da garanzia. A queste spese si può aggiungere il cambio pneumatici estivi/invernali e la relativa manutenzione (con o senza vettura di cortesia). Nel contratto di noleggio possono essere inclusi sia il cambio gomme che la vettura sostitutiva in tutti i casi di fermo del mezzo.

L’ultimo elemento da valutare è il chilometraggio che si percorre mediamente in un anno. Se con l’auto di proprietà non ci si deve porre questo problema, col noleggio diventa un elemento impattante sul canone in quanto lo stesso aumenterà in base al numero di km complessivi inclusi nel contratto.

Il canone di Noleggio, infine, varia se si sceglie una formula con anticipo o anticipo zero. Chiaramente, più sarà alto l’anticipo tanto sarà minore il canone mensile.
Ora che è più chiaro cosa prevede il Noleggio a Lungo termine, possiamo rispondere alla domanda iniziale.

Il metodo più rapido ed intuitivo per capire se ci conviene è dato dalla somma delle variabili per il possesso di un’auto (svalutazione + costo annuale dell’RCA + Bollo + Manutenzione ordinaria e non) diviso i mesi del contratto di noleggio. In base al risultato si potrà confrontare meglio il costo di mantenimento di un’auto rispetto ad un Noleggio a Lungo Termine.
Va dunque sottolineato che la scelta prende in considerazione molti fattori. Se da un lato con il possesso si è in pieno controllo della propria auto potendone decidere qualsiasi aspetto, con il Noleggio si risparmia molto del proprio tempo non dovendo avere pensieri di scadenze o preoccupazioni di eventuali imprevisti.

Lascia un commento